rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca

Infiltrazione 'ndrangheta in Lombardia, arrivano 40 condanne dopo 'Infinito'

Tra i condannati anche l'ex direttore Asl di Pavia Antonio Chiriaco a 13 anni di reclusione. Chiriaco è stato inoltre condannato a risarcire la Regione Lombardia per 200 mila euro

Decise 40 condanne nel processo per la maxi Operazione Infinito, volta a colpire presunte infiltrazioni della 'ndrangheta in Lombardia. Le pene vanno dai 3 ai 20 anni. Tre le assoluzioni.

I giudici dell'ottava sezione penale hanno condannato, nell'ambito del processo con rito ordinario, l'ex direttore Asl di Pavia Antonio Chiriaco a 13 anni di reclusione. Chiriaco è stato inoltre condannato a risarcire la Regione Lombardia per 200 mila euro.
Tra le 40 condanne ci sono anche quelle a Pino Neri, 18 anni, l'ex carabiniere Michele Berlingeri (13 anni e sei mesi). E' stato invece condannato a 12 anni di reclusione Ivano Perego, della Perego General Contractor.
Sono stati disposti inoltre risarcimenti da parte di alcuni degli imputati alla presidenza del Consiglio dei Ministri per 500 mila euro al ministero dell'Interno e al ministero della Difesa. Trecentomila euro sono stati stabiliti per la parte civile regione Calabria, la stessa cifra per il comune di Bollate, il comune di Pavia, provincia di Monza-Brianza, il comune di Seregno e il comune di Desio.
 
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Infiltrazione 'ndrangheta in Lombardia, arrivano 40 condanne dopo 'Infinito'

MilanoToday è in caricamento