menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Ndrangheta, un fermo a Rozzano

Ndrangheta, un fermo a Rozzano

'Ndrangheta, undici fermi: c'è anche un 61enne di Rozzano

L'operazione dei carabinieri di Vibo Valentia contro il clan Patania. Tre fermi anche al nord, a Rozzano, Carugo e Cantù

C'è anche un uomo domiciliato a Rozzano tra i fermati per un'operazione contro la cosca "Patania" della 'ndrangheta, con base a Stefanaconi (Vibo Valentia). L'operazione (denominata "Romanzo Criminale") è stata eseguita nella notte del 27 marzo dai carabinieri di Vibo Valentia nei confronti di undici persone, quasi tutte residenti o domiciliate nella provincia d'origine della cosca, ma anche a Rozzano, Carugo (Como) e Cantù (Como).

I fermati sono ritenuti responsabili di vari reati: associazione mafiosa, usura, estorsione, danneggiamento, porto e cessione di armi da sparo e favoreggiamento personale. Tra gli undici anche due donne. E spicca il nome di un maresciallo dei carabinieri, ex comandante della stazione di Sant'Onofrio (Vibo), accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, già sospeso (maggio 2012) e radiato (a febbraio).

Tra i fermi, come detto, anche N.M.D.P., 61enne residente a Gerocarne (Vibo Valentia) ma effettivamente domiciliato a Rozzano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento