menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il deposito Baggio. Foto Massimiliano Melley

Il deposito Baggio. Foto Massimiliano Melley

Neve a Milano, tram ancora fermi al deposito dopo gli alberi caduti in via Sanzio: il caso

Al deposito Baggio, i tranvieri sono rimasti fermi per tutta la giornata di martedì

La neve è caduta abbondante su Milano lunedì. Tanti i disagi provocati in giro per la città ma una via, più di tutte, è stata svantaggiata dalla 'generosa' nevicata: via Raffaello Sanzio. Lungo la strada, tre isolati che collegano piazza De Angeli a piazza Buonarroti, in una zona signorile del capoluogo meneghino, sono caduti alcuni alberi e un traliccio della luce. I primi, all'alba, hanno travolto i cavi che alimentano le linee dei tram, il secondo, a mezzogiorno, ha colpito alle gambe una donna di 49 anni che transitava a piedi.

Com'era naturale che fosse, in via Sanzio si sono avvicendati i vigili del fuoco del comando provinciale di Milano, la polizia locale, i mezzi del 118 per soccorrere la donna e il personale Atm. Ebbene, dopo una giornata di lavoro per liberare la carreggiata e i binari, martedì tutti si aspettavano che la circolazione lungo la strada sarebbe stata nuovamente ripristinata, ma così non è stato. Il perché non è chiaro neanche al personale Atm.

Lavori Atm, alberi via Sanzio. foto Paolo Pagnoni Tranvieri di Milano (2)-2

Foto Paolo Pagnoni Tranvieri di Milano

I tranvieri fermi per tutto il giorno con le mani in mano

Anzi, i primi a lamentarsi sono stati proprio alcuni dei lavoratori dell'Azienda trasporti milanesi. I tranvieri si sono presentati regolarmente al deposito di Baggio, da dove partono i tram che, per raggiungere il resto della città, devono per forza attraversare via Sanzio. A quanto pare il primo mezzo, di turno delle 4, si è trovato la strada sbarrata dalla polizia locale. Il tranviere ha dovuto fare ritorno alla base. 

E così, per tutta la giornata di martedì, l'intero deposito di Baggio è rimasto chiuso, con buona parte dei manovratori - incolpevoli - dentro. "Ci chiediamo se sia normale che più di 100 persone facciano il loro turno in rimessa, non svolgendo attività alcuna ma semplicemente facendo presenza, pagati dall'azienda e quindi dai cittadini, perché nessuno si prende la responsabilità di firmare per rimuovere l'albero che impedisce l'uscita di tutti i tram", si domandano alcuni di loro, sorpresi per la vicenda quanto i passeggeri che martedì mattina in alcune fermate della linea 16 si sono trovati davanti il bus sostitutivo.

Lavori Atm, alberi via Sanzio. foto Paolo Pagnoni Tranvieri di Milano (3)-2

Foto Paolo Pagnoni Tranvieri di Milano

I lavori per ripristinare via Sanzio dopo la neve

La situazione, dal punto del vista del traffico, è ben spiegata dall'Atm sul sito: i tram della linea 16 terminano le corse in piazzale Baracca. Tra il capolinea di San Siro Stadio M5 e piazzale Baracca sono in servizio bus sostitutivi che percorrono via dei Rospigliosi, via Stratico, piazzale Segesta, via Albertinelli, via Dolci, piazzale Brescia, via Ranzoni, via Trivulzo, piazza De Angeli M1, via Sacco, via Seprio, piazza Piemonte, corso Vercelli e via Ariosto.

Nel frattempo, durante la giornata di martedì gli incaricati del verde comunale sono intervenuti con tre autoscale. Alcune piante sono state potate; altre quattro eliminate del tutto perché considerate a rischio caduta. Una soddisfazione anche per i residenti che, a quanto pare, da tempo temevano per le loro teste, considerando lo stato di alcuni rami degli alberi in questione. Oltre al verde, in via Sanzio sono stati sostituiti tre pali del sistema di alimentazione della linea del tram.

Tram, il deposito Baggio isolato dal resto della città

Quando andiamo a verificare la situazione di persona, i dipendenti Atm presenti confermano a MilanoToday che sono rimasti fermi con le mani in mano per tutto il turno a causa delle piante di via Sanzio. Le loro perplessità risiedono nel fatto che la situazione non è stata sbloccata nel corso di due interi giorni. E il rischio, rivelano alcuni, è che il disagio possa andare avanti anche per altri giorni. 

"Per cent'anni con i tram del deposito Baggio in Legioni Romane non c'era mai stato alcun problema", spiega qualcuno. "Ora, da due giorni, un team è bloccato. Ma la cosa peggiore è che nella notte di Capodanno è ancora prevista neve per 36 o 48 ore". Il rischio di dover tornare a stare con le mani in mano, insomma, è molto alto. Intanto, i manovratori di Baggio dovranno aspettare che arrivi la firma dell'autorità giudiziaria preposta per riaprire via Sanzio al traffico delle auto e naturalmente anche dei tram.

Molti tranvieri sono stati spostati in altri depositi e la loro operatività è stata riprogrammata già durante la giornata di martedì, ha sottolineato l'azienda a MilanoToday. Il personale coinvolto, già da mercoledì - con via Sanzio ancora chiusa - è stato impiegato su altre vetture, in uscita da altri depositi: una riorganizzazione necessaria per garantire la prosecuzione del servizio e lo standard elevato del trasporto pubblico richiesto dalla città.

Lavori Atm, alberi via Sanzio. foto Paolo Pagnoni Tranvieri di Milano (1)-2

Foto Paolo Pagnoni Tranvieri di Milano

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Milano usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate al 20 gennaio per capire cosa si può fare

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento