menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Degrado a Pieve, la Regione: "No" a demolire il palazzo abbandonato

Il voto contrario all'abbattimento. Di Marco (5stelle): "Ci promettono sempre la riqualificazione che però non avviene mai"

Bocciata in consiglio regionale la richiesta di abbattimento dell'edificio Aler di Pieve Emanuele in via dei Tulipani, da tempo degradato. La richiesta era stata presentata da Nicola Di Marco del Movimento 5 Stelle attraverso un ordine del giorno collegato all'assestamento di bilancio. L'ordine del giorno chiedeva la messa in sicurezza e poi l'avvio della procedura di demolizione.

La giunta ha proposto di modificare il testo inserendo un accenno alla riqualificazione dell'edificio: «Una prospettiva che negli atti e nei fatti ci è stata sempre rapprersentata come improbabile e difficile da perseguire», il commento di Di Marco che aggiunge che gli abitanti di Pieve Emanuele sono ormai esasperati per la sicurezza «minata da conttinui episodi di micro criminalità».

Il quartiere delle Rose, a Pieve Emanuele, è da anni al centro di polemiche. Sorto nel 1985 per diventare il centro direzionale del nascente polo fieristico di Lacchiarella, è stato lentamente abbandonato perché, come si sa, fu poi preferita l'area di Rho-Pero per la nuova sede di Fiera Milano. Risultato, il quartiere è diventato una "cattedrale nel deserto", inizialmente di proprietà di Enpam, poi di Asset e infine di Aler.

Negli anni scorsi, alcuni edifici del quartiere furono abbattuti. La fatiscenza e lo stato di abbandono dell'edificio di via dei Tulipani sono sotto gli occhi di tutti. A febbraio, prima dell'emergenza covid, la parlamentare pentastellata Stefania Mammì aveva anche chiesto un intervento al prefetto di Milano Renatoo Saccone. La demolizione del palazzo per riconvertire l'area con un piano di rigenerazione urbana potrebbe essere effettuata attingendo anche ai fondi sbloccai dal governo Conte per l'edilizia residenziale pubblica.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Isolata in Lombardia una nuova (e rarissima) variante di covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento