Cronaca

Nomine manager sanità: al via le consultazioni, pace fatta tra Formigoni e Bresciani

Formigoni incontrerà amministartori locali, operatori del settore e sindacati per confrontarsi sulle nomine dei manager. Questa mattina al Pirellone il primo incontro. Il presidente ha ribato che la scelta sarà legata al merito e non alla politica. Presente anche l'assessore Bresciani

In vista delle nomine di 45 manager della sanità lombarda, previste per il prossimo 23 dicembre e sulle quali nei giorni scorsi è scoppiata la polemica,  il presidente Formigoni oggi ha aperto le consultazioni con gli amministartori locali,  operatori del settore e mondo del sindacato.

I colloqui che si tengono al Pirellone quest'anno avranno una durata più estesa. "Ho voluto avviare un'ampia consultazione - ha spiegato Formigoni - per ascoltare pareri e suggerimenti, oltre ad approfondire i macroproblemi della sanità e i microproblemi che territorialmente devono essere tenuti presente. Un metodo che quest'anno abbiamo voluto approfondire, moltiplicando il confronto rispetto ad altre volte, dove il confronto era molto più scarno".

Il governatore della Lombardia ha ribadito che l'obiettivo finale di questo impegno è "quello di individuare come direttori generali delle aziende sanitarie e degli ospedali le persone dal miglior curriculum professionale e che meglio sappiano rispondere alle diverse esigenze dei singoli territori".

Presente all'incontro anche l'assessore regionale alla sanità Luciano Bresciani che nei giorni scorsi si è scontrato con il presidente proprio sul tema delle nomine per aver insinuato che le nomine sono pilotate.

A quanto pare però le acqua tra i due si sono calmate. "Abbiamo fatto un grande passo avanti con il presidente della Lombardia Roberto Formigoni, insieme, quindi ben vengano dibattiti che portano a questi risultati", ha affermato l'assessore al termine della giornata di oggi.


"Non mi sono pentito" di aver sollevato l'argomento, ha detto Bresciani, "perché il dibattito è stato chiaro e sereno anche se acceso, e ha portato a questo risultato, grazie anche alle consultazioni. Il dibattito ha creato valori e oggi stiamo realizzando il primo atto di federalismo sanitario: si ascolta il territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nomine manager sanità: al via le consultazioni, pace fatta tra Formigoni e Bresciani

MilanoToday è in caricamento