rotate-mobile
Cronaca

Novegro, furto di metalli alla Olpidur: ladri in fuga sui tetti

E' stato un cittadino, alla finestra alle 4.30 di questa mattina, a segnalare ai carabinieri delle ombre sospette sui tetti della fabbrica chimica. L'ennesimo furto di metalli pregiati

Avevano approfittato dell'oscurità della notte pensando di muoversi indisturbati i quattro ladri stranieri che hanno tentato di rubare metalli pregiati dalla Olpidur di Novegro. Ma un cittadino, alla finestra, li ha notati e ha subito chiamato i carabinieri.


La fabbrica chimica è stata circondata dai militari di San Donato aiutati dai colleghi di Milano, ma delle ombre sui tetti nessuna traccia. Nessun rumore. Nel piazzale della fabbrica, però, i carabinieri hanno trovato una Opel Astra con le portiere aperte, pronta per essere caricata con la refurtiva.


Per scovare i colpevoli, coinvolta anche un'autoscala dei Vigli del Fuoco con la quale i carabinieri si sono avventurati sul tetto. Sorpresi nel loro nascondiglio improvvisato, i quattro ladri si sono dati alla fuga e durante la corsa sul tetto uno di loro si è rotto una caviglia. Preso, è stato ricoverato e piantonato all'ospedale di Vizzolo, in attesa dell'intervento chirurgico.


Gli altri tre malviventi sono stati arrestati con l'accusa di tentato furto aggravato. Si tratta di tre ragazzi bulgari di età compresa fra i 35 e 26 anni. Recuperata la refurtiva, costituita da alcune lastre di rame del valore di 5mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Novegro, furto di metalli alla Olpidur: ladri in fuga sui tetti

MilanoToday è in caricamento