Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca via Brianza

Nube tossica a Settala, 14 persone ricoverate: ora fuori pericolo

14 persone, nella notte, sono rimaste intossicate per le esalazioni proveniente da un campo nei pressi di Settala, nel Milanese. La causa probabile un diserbante mal distribuito. Tutti dimessi

La situazione nella zona di Viale Brianza è per fortuna sotto controllo e l'allarme è rientrato". Così Enrico Sozzi, il sindaco di Settala, il comune in provincia di Milano, dove la scorsa notte decine di abitanti della zona sono rimasti intossicati per fortuna in modo non grave e senza conseguenze, alle vie respiratorie e agli occhi.

"VAPORI DEI MIASMI DI UN DISERBANTE" - "Sono stato sul posto fino alle quattro di questa mattina - spiega il sindaco - insieme ai Vigili del Fuoco e ai tecnici del'Arpa per controllare la situazione. Effettivamente fino alle due di notte il bruciore agli occhi e alla gola era insopportabile, ma non si è trattato di una nube tossica, non c'é stata alcuna nube tossica. Si è trattato dei vapori e dei miasmi di un diserbante sparso in un campo arato nella zona, in una Cascina nelle vicinanze. La persona che ha compiuto l'operazione doveva sistemare il prodotto e poi ricoprirlo con almeno 20 centimetri di terra, ma evidentemente, come sembra emergere dalle prime indagini, parte del diserbante è stato sparso senza ricoprirlo e ciò ha causato nell'aria i miasmi. Il campo è poi stato arato e il prodotto ricoperto". Il sindaco ha spiegato infine che 14 persone sono state costrette a ricorrere alle cure in ospedale, ma sono state dimesse.

14 PERSONE IRRITATE, FUORI PERICOLO - Sono state tutte dimesse le persone rimaste intossicate ieri sera da esalazioni irritanti provenienti da un campo di Settala, un comune nel Milanese dove era stato sparso del diserbante, quasi sicuramente la causa della nube. I vigili del fuoco hanno individuato il campo da cui provenivano le esalazioni che si trova in via Brianza, vicino ad alcuni caseggiati. Alle persone ricoverate in ospedale e poi dimesse dopo pochi minuti, è stata diagnosticata una forte irritazione alle vie respiratorie, lacrimazione e irritazione agli occhi, ma sono state rimandate a casa. Molte persone hanno trascorso la notte presso parenti ed amici, ma questa mattina la gran parte è rientrata nelle proprie abitazioni. Nella zona, tuttavia, resta ancora un forte odore acre e questa mattina tecnici del comune dovrebbero avviare una serie di interventi di bonifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nube tossica a Settala, 14 persone ricoverate: ora fuori pericolo

MilanoToday è in caricamento