menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Frame da video

Frame da video

Milano, litiga con gli 'amici', si spoglia e si butta nel fiume gelido: 21enne finisce in ospedale

È successo martedì. Il giovane, ospite di un centro d'accoglienza, è finito in ospedale

Ha litigato con alcuni ragazzi ospiti nella sua stessa struttura. Poi, visibilmente fuori di sé e in stato confusionale, si è spogliato e si è incamminato in strada. Quindi, arrivato al fiume, si è gettato nell'acqua gelida e poco dopo, per fortuna, è risalito sulla sponda ed è stato bloccato. Protagonista del pomeriggio di follia, andato in scena martedì, è stato un 21enne della Sierra Leone, che a Milano vive all'interno del residence Cascina Gobba di via Padova. 

Video | Il giovane bloccato dai carabinieri

Stando a quanto ricostruito dai carabinieri, il ragazzo avrebbe discusso con altri giovani dello stesso centro per motivi non chiari. Dopo un po', si sarebbe completamente denudato e si sarebbe diretto verso via Rizzoli, dove si è poi "tuffato" nel Lambro. 

A fermarlo, mentre un altro amico stava per lanciarsi in acqua, sono stati i carabinieri, che sono riusciti a convincerlo ad uscire dal fiume. A quel punto, i militari hanno dovuto immobilizzarlo per evitare reazioni pericolose del 21enne, che era agitato e nervoso.

Il giovane è stato poi affidato al 118 e trasportato in codice giallo al pronto soccorso del Niguarda, dove è stato trattenuto per essere sottoposto a dei controlli psichiatrici. Nei suoi confronti non sono stati presi provvedimenti giudiziari. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento