menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Taxi a Milano

Taxi a Milano

Numero unico per i taxi, tutto rimandato: il bando è andato deserto

Per il comune si trattava di un investimento di 700 milioni in cinque anni. Avrebbe sostituito le colonnine dei parcheggi dei taxi

Proprio durante il periodo "movimentato" delle proteste dei tassisti contro Uber, scadeva il bando comunale per il numero unico di chiamata dei taxi. Una piccola rivoluzione, visto che le colonnine dei parcheggi spesso non funzionano ma, soprattutto, non sarebbe stato più necessario ricordarsi o cercare il numero di "quel" parcheggio piuttosto che un altro.

Tutto al condizionale: perché il bando è andato deserto. Nessuno ha presentato offerte. L'appalto era stato annunciato a dicembre 2013 dall'assessore Pierfrancesco Maran, per un servizio in grado di ricevere la telefonata e individuare in automatico il taxi più vicino, attraverso la geolocalizzazione. Trasformando anche i parcheggi per taxi in hotspot della rete wi-fi comunale.

Un bando possibile dopo avere messo a bilancio il denaro necessario, oltre 700 mila euro in cinque anni, ma ora è tutto rimandato. Dal comune fanno sapere a MilanoToday che presto si deciderà se iniziare una trattativa diretta oppure aprire un nuovo bando. Ma a questo punto il servizio non dovrebbe entrare in funzione prima del 2015.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento