Cronaca

Nuovo modulo di autocertificazione per gli spostamenti per chi arriva in Italia

È il dPLF, "passenger locator form europeo" (modulo di localizzazione del passeggero)

Si chiama dPLF, "passenger locator form europeo" (modulo di localizzazione del passeggero), e la sua compilazione è obbligatoria per i viaggiatori che dall'estero vogliono entrare nel nostro Paese, con qualsiasi mezzo di trasporto, a partire da lunedì 24 maggio. Il modulo sostituisce l'autocertificazione precedente e ha lo scopo di raccogliere le informazioni sull'itinerario di viaggio, il recapito telefonico e l'indirizzo di permanenza in territorio nazionale del passeggero, per permettere all'autorita? sanitaria di contattarlo tempestivamente in caso di rischio di contagio da covid-19 durante il viaggio.

Che cos'è il dPLF, il modulo di autocertificazione

Il ministero della Salute spiega che per compilare il modulo è necessario collegarsi al sito https://app.euplf.eu/#/, seguire la procedura guidata per accedere al dPLF, scegliere "Italia" come Paese di destinazione, registrarsi al sito creando un account personale, confermare l'account tramite il link arrivato all'indirizzo email indicato e compilare e inviare il dPLF seguendo la procedura guidata.

Quando va presentato? Una volta terminata la procedura, il passeggero riceverà via email il documento in formato pdf Qr code che dovrà mostrare al momento dell'imbarco, direttamente dal suo smartphone, in formato digitale. In alternativa, il passeggero potrà stampare una copia cartacea del dPLF da presentare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo modulo di autocertificazione per gli spostamenti per chi arriva in Italia

MilanoToday è in caricamento