Milano, occupa casa Aler, la usa come base di spaccio e minaccia i vicini: arrestato

A finire in manette, dopo l'intervento della polizia di Stato, un 19enne romeno pluripregiudicato

Immagine repertorio

Era già stato arrestato per spaccio e si trovava ai domiciliari in un alloggio Aler occupato abusivamente. Ma dopo l'ennesima violazione, questa volta, la polizia l'ha portato in carcere. Protagonista un 19enne romeno con diversi precedenti. 

Lo scorso 6 novembre il giovane pusher era finito in manette insieme ad altre due persone, dopo che gli agenti avevano trovato tre chili di marijuana nella cantina di uno stabile di via Narni. I tre arrestati, occupanti abusivi di due appartamenti nello stesso edificio, avevano utilizzato le abitazioni come 'basi operative' per spacciare lo stupefacente, creando disagi ai condomini.

Domiciliari in un appartamento occupato

Dopo essere stati fermati, il 19enne e i suoi complici erano finiti agli arresti domiciliari, da scontare in uno dei due appartamenti occupati abusivamente e per il quale era già stato richiesto lo sfratto esecutivo dalla proprietà. Per questo un legale rappresentante della proprietà ha denunciato i tre per occupazione abusiva ma anche per minacce gravi: sia lui che altri condomini erano stati presi di mira dai malviventi che li ritenevano responsabili del loro arresto.

Nei giorni successivi, poi, lo spacciatore è stato denunciato per  evasione dagli arresti domiciliari. E ancora per detenzione di sostanze stupefacenti, dopo che i poliziotti hanno trovato 210 grammi di marijuana all'interno dell'appartamento in cui si trovava ai domiciliari. A quel punto per lui, lunedì, si sono aperte le porte del carcere. L'appartamento occupato abusivamente nel frattempo è stato liberato e rimesso a disposizione della proprietà.

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Lombardia verso entrata in 'zona arancione' da venerdì: cosa cambia

  • Milano, spacca vetrata all'Esselunga e cerca di rubare i soldi dalle casse: preso

  • Incendio a Cologno, fiamme ed esplosioni nel condominio: casa distrutta, palazzo evacuato

  • Bresso (Milano), due agenti della polizia locale accoltellati: uno è grave

  • Coronavirus, dal 27 novembre la Lombardia vuole diventare zona arancione. Cosa cambia

  • Lombardia verso la zona arancione: ma non c'è nulla da esultare. I numeri

Torna su
MilanoToday è in caricamento