rotate-mobile
Cronaca

Case popolari, tre occupazioni abusive sventate in un giorno dalla polizia

Le tre occupanti hanno lasciato spontaneamente gli alloggi dopo l'intervento degli agenti. Due a San Siro e una a Ponte Lambro

Tornano le occupazioni abusive nelle case popolari di Milano. In una sola giornata la polizia ne ha sventate tre, intervenendo con tempestività prima che l'occupazione si "consolidasse". La situazione sembra comunque quella di un nuovo aumento del fenomeno, che perdura da oltre cinque anni (il primo boom si era registrato nell'ormai lontano 2014).

Il primo e il terzo intervento sono avvenuti nel quartiere San Siro, dove gli agenti hanno sorpreso, dapprima, una donna di 22 anni, cittadina romena, insieme al figlio di appena otto mesi in un alloggio vuoto di via Mar Jonio, e poi una donna della Georgia, di 25 anni, in un altro alloggio, stavolta in via Ricciarelli.

Il secondo intervento degli agenti in via Ucelli di Nemi, dalla parte opposta della città, in zona Ponte Lambro: in questo caso l'occupazione lampo era stata perpertrata da una donna italiana di 38 anni.

Tutti e tre gli alloggi erano vuoti e in attesa di essere assegnati ad altrettanti inquilini secondo le liste d'attesa. Le tre donne hanno lasciato spontaneamente gli alloggi dopo l'intervento della polizia, ed Aler ne ha ripreso possesso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari, tre occupazioni abusive sventate in un giorno dalla polizia

MilanoToday è in caricamento