rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Sant'Ambrogio / Via Orazio, 3

Milano, terminata l'occupazione del Manzoni. I ragazzi: "Non ci fermeremo"

Nel pomeriggio di mercoledì, dopo 24 ore di occupazione, gli studenti hanno lasciato la struttura

È terminata dopo una giornata, nel pomeriggio di mercoledì 13 gennaio, l’occupazione del liceo classico Manzoni di Milano: gli ultimi 20 studenti hanno lasciato la struttura al grido “Il Manzoni c’è, il Manzoni resiste”.

Dal collettivo politico del liceo classico di via Orazio fanno sapere che le azioni non sono terminate: “Non ci faremo più prendere in giro”. I giovani rivendicano: “Protocolli chiari ed univoci che agevolino le scuole nel fronteggiare le problematiche legate al Covid-19; al comune di Milano di garantire a studenti e studentesse abbonamenti gratuiti a basso prezzo ai servizi di bike sharing in città e di aumentare le stazioni di distribuzione; a regione Lombardia di impegnarsi maggiormente nel potenziamento del trasporto pubblico, stipulando contratti a tempo determinato con aziende di trasporto private; che venga garantito a tutti gli studenti l’accesso ai dispositivi di protezione personale e che essi vengano distribuiti all’interno delle scuole”. Non solo, gli studenti vogliono anche “l’introduzione di un tetto massimo di venticinque alunni per classe; maggiori fondi per le scuole ed infine che venga riconosciuta l’importanza del progetto didattico come componente fondamentale della crescita individuale e collettiva degli studenti".

"Era da tantissimo che non tornavamo a scuola e averlo potuto fare mi ha riempito il cuore di gioia. Il 25 regione Lombardia posticiperà ancora i nostro rientro in aula e noi saremo pronti a scendere in piazza ancora", ha detto Blanca Ruggeri uscendo dalla scuola.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Milano, terminata l'occupazione del Manzoni. I ragazzi: "Non ci fermeremo"

MilanoToday è in caricamento