menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La manifestazione (Twitter)

La manifestazione (Twitter)

Ufficio sfratti, centri sociali occupano il cortile in via Pace

Alle tre del pomeriggio una ventina di esponenti del "Cantiere" si introducono nel cortile e lo occupano

Alcuni militanti del centro sociale Cantiere hanno occupato il cortile degli uffici dove si trattano le pratiche relative agli sfratti, in via Pace. L'occupazione è avvenuta intorno alle tre del pomeriggio di martedì. Una delegazione di manifestanti ha incontrato il responsabile dell'ufficio.

Il sit-in è per chiedere il blocco immediato degli sgomberi, degli sfratti e dei pignoramenti. "Solo a Milano - si legge in un volantino - nel 2012 ci sono state 17.887 richieste di sfratto e 4.924 provvedimenti esecutivi". Stigmatizzata la politica abitativa che "non è cambiata", citando la "svendita degli stabili del comune", ma anche il fatto che "si continua a costruire devastando il territorio". Infine le critiche ad Aler, definito "ente mafioso, che tiene vuote e riscaldate cinquemila case popolari".

Le soluzioni proposte sono la requisizione delle 81mila case private vuote, l'assegnazione in stato di fatto delle case popolari vuote, l'autorecupero su proprietà pubbliche in abbandono.

I manifestanti si sono poi diretti verso la prefettura per un presidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento