Occupazione università San Raffaele: dopo 17 giorni gli studenti vanno via

Studenti e specializzandi hanno notificato al ministro Profumo la loro intenzione di indire la prossima settimana una manifestazione a Roma

L'interno dell'università durante l'occupazione

Gli studenti, laureati, specializzandi e dottorandi in medicina dell'università Vita e Salute San Raffaele di Milano hanno deciso di sciogliere l'occupazione del rettorato, iniziata circa due settimane fa, e annunciano azioni legali contro chi non ha avuto tutela della loro formazione. E' quanto fanno sapere i loro rappresentanti in una nota.

"Nonostante più di due settimane di occupazione del rettorato per sollecitare l'accettazione dell'accordo delineato dal Ministro dell'Istruzione - spiegano - tra le due parti in causa, cioé l'Università gestita dall'associazione Monte Tabor, e l'ospedale San Raffaele gestito dal Gruppo Rotelli, le nostre istanze sono state ignorate".

Sono state invece intraprese azioni, rilevano, "estremamente gravi, da parte della presidente del Cda universitario, e dall'associazione Monte Tabor". Il riferimento è alla proposta di aprire un nuovo tavolo di trattative, "mettendo in ombra il piano di accordo proposto dal Ministro Profumo, l'elezione a nuovi membri del Cda universitario di due 'fedelissimi' dell'Associazione Monte Tabor, Don Paolo Natta e Nicola Molin Pradel, blindando così la maggioranza nelle mani dell'Associazione. E infine la proposta di convocare il prossimo Cda al 20 marzo, oltre cioé la data ultima fissata dal Ministero per la presentazione dei corsi accademici, che è il 18 marzo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A fronte di questa situazione, studenti e specializzandi hanno notificato al ministro Profumo la loro intenzione di indire la prossima settimana una manifestazione a Roma, in cui fargli incontrare una loro delegazione, sciogliere l'occupazione del Rettorato, "stanchi e offesi per l'indifferenza al nostro disagio manifestata dai destinatari della protesta, che coi loro gesti stanno decretando la fine di uno degli atenei più prestigiosi d'Italia", e deciso di preferire "alle forme pacifiche di contestazione la messa in atto di azioni legali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Offerte di lavoro, Esselunga cerca dipendenti e assume: ecco come candidarsi

  • Milano, paga 15 euro ed esce dall'Esselunga con 583 euro di spesa: "Sono sudcoreana"

  • Meteo, temporali forti a Milano: allerta arancione della protezione civile

  • Bollettino coronavirus Milano: trovate altre 16 persone infette, risalgono i ricoveri

  • Hostess con febbre sul Ryanair Milano-Catania: paura per il covid

  • Sangue sul Sempione, schianto auto moto: morto ragazzo di 20 anni, gravissima l'amica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento