rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Chinatown / Via Pietro Giannone

Nuova occupazione in via Giannone: è scontro De Corato - centri sociali

Lo spazio rioccupato è un grande stabile in via Giannone, in zona Sempione. Il vicesindaco chiede lo sgombero immediato. Gli occupanti: "C'è fame di abitazioni"

Ieri i sei occupanti della bottiglieria occupata di via Savona sono scesi dal tetto. Nel giro di poche ore è stato occupato un nuovo stabile in via Giannone 8. Lo spazio si trova in zona Sempione e nonè lontano da Moscova e dalla zona di Chinatown. L'edificio fondo immobiliare che il Comune ha deciso di dismettere.

Il vicesindaco De Corato ha però annunciato l'intenzione di procedere all'immediato sgombero. "Scatterà immediatamente la querela - ha spiegato il vicesindaco Riccardo De Corato - e ci auguriamo che arrivi presto lo sgombero da parte della forza pubblica." Proprio al vicesindaco è dedicato lo striscione apparso sul palazzo: "De Corato stiamo arrivando, sei pronto a salire sul tetto".

"I pellegrinaggi devono finire così come le occupazioni reiterate da tempo - ha concluso il vicesindaco -. Ci chiediamo quando arriveranno le condanne da parte dei giudici, visto che finora anarchici e bravi ragazzi dei centri sociali se la cavano sempre con provvedimenti all'acqua di rose".

Le ragioni degli occupanti. "Vogliamo dimostrare che c'è fame di abitazioni e che per quanto sgomberi faranno ci saranno sempre spazi da occupare per renderli alla città", dichiara ai microfoni di C6 un occupante. Sulle dichiarazioni di sgombero immediato fatte De Corato aggiunge: "Non parla d'altro, nessuna novità".

Guarda il video

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova occupazione in via Giannone: è scontro De Corato - centri sociali

MilanoToday è in caricamento