rotate-mobile
Cronaca Corvetto / Via Oglio

Residence di via Oglio, gli occupanti abusivi promettono di liberare l'immobile

Dopo un incontro con il Comune, l'accordo a lasciare le abitazioni entro il 6 settembre

Gli occupanti del residence sociale 'Aldo Dice 26 x 1' di via Oglio 8 si sono impegnati a liberare l'immobile il 6 settembre. Questo il risultato dell'incontro, avvenuto il 27 agosto, tra l’amministrazione comunale, rappresentata dalla vicesindaco Anna Scavuzzo e dagli assessori Pierfrancesco Majorino (politiche sociali) e Gabriele Rabaiotti (lavori pubblici e casa), e una delegazione degli inquilini del residence. Il comune ha invece ribatito che garantirà tutele ai più deboli.

All'incontro hanno preso parte anche rappresentanti dell’organizzazione sindacale Unione inquilini e i consiglieri comunali Alessandro Giungi e Paolo Limonta. La vicesindaco Scavuzzo e gli assessori Majorino e Rabaiotti hanno commentato così l'incontro con gli inquilini: "È stato positivo. C’è l’impegno da parte degli occupanti a liberare l’immobile il 6 settembre, giorno fino al quale è stata prorogata la fornitura della corrente elettrica. Da domani partirà il lavoro di un tavolo tecnico congiunto tra gli Assessorati alla Casa e alle Politiche sociali al fine di valutare le singole situazioni degli occupanti presenti al momento del censimento effettuato nei giorni scorsi dagli operatori del Comune incaricati. Il nostro impegno è di dare risposta a chi, senza casa, si trova a vivere in una situazione sociale ed economica di particolare fragilità o debolezza”.

Il residence sociale di via Oglio 8 era stato occupato abusivamente nel luglio del 2016 dai militanti e attivisti della residenza sociale 'Aldo Dice 26 x 1' di Sesto San Giovanni, dalla quale erano stati sfrattati. Prima di allora l'edificio, che inizialmente era stato pensato come uno studentato, era rimasto vuoto per otto anni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Residence di via Oglio, gli occupanti abusivi promettono di liberare l'immobile

MilanoToday è in caricamento