rotate-mobile
Cronaca

L'officina abusiva per smontare le macchine rubate

Tre persone arrestate dai carabinieri

Rubate e smontate per rivenderne i pezzi di ricambio. Sono sette le vetture ritrovate dai carabinieri di Mariano Comense e Cantù all'interno di un capannone durante un blitz e alcune di queste erano state rubate anche tra il Milanese e la Brianza.

Furti a Lissone, Sesto San Giovanni e Milano e tutti i mezzi fatti sparire poi erano stati regolarmente denunciati. Il capanno dove sono stati ritrovati veniva usato come officina per smontare le automobili e rivendere i pezzi di ricambio sul mercato nero. Durante il bliz di martedì mattina 10 maggio nell'officina abusiva di Mariano Comense (nella frazione di Cascina Polirolo), nel Comasco, i carabinieri hanno trovato anche una Volkswagen Golf, il cui furto era stato denunciato a Milano e da cui erano partite le indagini: proprio in quel momento stava per essere smontata per preparare i pezzi da rivendere.

Sono stati arrestati tre uomini, tutti presenti nel capanno-officina al momento dell'intervento delle forze dell'ordine: uno è risultato essere il proprietario del terreno e meccanico, originario di Cantù, un secondo meccanico è residente in provincia di Monza e Brianza - di Limbiate - mentre il terzo uomo finito in manette è un giovane cittadino straniero. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'officina abusiva per smontare le macchine rubate

MilanoToday è in caricamento