rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Castello / Piazza Castello

Oh bej oh bej, sequestrati coltelli, manganelli e taser

E' successo durante la tradizionale fiera di Sant'Ambrogio a Milano

260 armi sono state sequestrate alla fiera degli Oh bej Oh bej dagli agenti di polizia locale: si tratta di coltelli a serramanico, taser e manganelli. Essendo considerate armi con prevalente funzione di offesa, è assolutamente vietata ogni forma di vendita ambulante, mentre altri strumenti da taglio o da punta come le forbici o i coltelli da cucina possono essere venduti a patto di avere un'autorizzazione comunale.

La merce era in vendita in un banco di articoli militari, non protetta e a stretto contatto con i visitatori che potevano maneggiarla liberamente. Gli agenti hanno notato la bancarella (affollata in quel momento di curiosi, tra cui alcuni ragazzini) e sono intervenuti per il controllo, sequestrando pugnali, coltelli a spinta, a farfalla, a scatto, baionette con aggancio per fucile, manganelli telescopici, tirapugni ed altri strumenti.

E non era tutto: nel furgone c'erano anche alcuni taser, pistole capaci di rilasciare scosse elettriche colpendo il soggetto con due piccoli dardi collegati alla pistola stessa, e storditori elettrici sotto forma di torce e telefoni cellulari, che però scaricano scosse elettriche se appoggiati ad un corpo.

L'espositore è stato denunciato per commercio non autorizzato di armi. "Tuteliamo i cittadini e i commercianti onesti con sforzi eccezionali nei controlli di polizia locale", ha dichiarato l'assessore alla sicurezza Carmela Rozza commentando l'operazione. "Ancora una volta il controllo della polizia locale ha permesso di bloccare la vendita di questa pericolosa merce", ha aggiunto Marco Ciacci, comandante dei vigili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oh bej oh bej, sequestrati coltelli, manganelli e taser

MilanoToday è in caricamento