rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Omicidio Abba, la sentenza di secondo grado: padre e figlio condannati a 15 anni e 4 mesi

Il 14 settembre 2008 hanno ucciso a sprangate Abdoul Guiebre, 19 anni originario del Burkina Faso. La Corte non ha accettato la richiesta del sostituto procuratore Celletti che aveva chiesto di alzare la pena a 16 anni e 4 mesi

Quindici anni e 4 mesi, è questa la pena che Fausto e Daniele Cristofoli dovranno scontare. Padre e figlio sono accusati di avere ucciso a sprangate il 14 settembre 2008 a Milano Abdoul Guiebre, detto Abba, 19 anni e originario del Burkina Faso.

Lo ha deciso la seconda Corte d'Assise d'appello di Milano confermando le condanne emesse in primo grado. La sentenza emessa il 16 luglio 2009 dal gup di Milano Nicola Clivio, condannava i due malviventi  per omicidio volontario aggravato dai futili motivi. I giudici hanno confermato inoltre il risarcimento a titolo di provvisionale di 175 mila euro a favore dei familiari del giovane ucciso, assistiti dall'avvocato Mirko Mazzali, oltre a stabilire che sarà il giudice civile a occuparsi di liquidare il risarcimento complessivo. La Corte non ha accolto la richiesta del sostituto procuratore generale Sandro Celletti, che aveva chiesto di aumentare le pene per i due imputati fino a 16 anni e 4 mesi.


L'omicidio.
La notte del 14 settembre 2008, stando alle indagini, Abba, diciannovenne con cittadinanza italiana e originario del Burkina Faso, venne ucciso con una sprangata alla testa, dopo che Fausto e Daniele Cristofoli, due baristi, lo avevano inseguito perché aveva rubato con alcuni amici dei pacchetti di biscotti. Sempre stando alle indagini, i due baristi, padre e figlio, mentre lo rincorrevano gridarono anche frasi come "negri di m..." e "sporchi negri, vi ammazziamo". Ai due imputati non erano contestati i motivi razziali come aggravante dell'omicidio, perché la motivazione era stata esclusa già nel primo grado di giudizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Abba, la sentenza di secondo grado: padre e figlio condannati a 15 anni e 4 mesi

MilanoToday è in caricamento