menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carabinieri

Carabinieri

Il volume della tv è troppo alto, uomo uccide il proprio cognato

Per questo motivo Luciano Borile avrebbe ucciso il cognato Angelo Crespi con diverse coltellate

Stavano litigando a causa del volume troppo alto del televisore, per questo motivo Luciano Borile avrebbe ucciso il cognato Angelo Crespi con diverse coltellate.

Dopo l'omicidio Borile, che voleva che il cognato abbassesse il volume della tv, si è andato a costituire dai carabinieri. E' accaduto martedì pomeriggio a pochi chilometri dalla provincia di Milano, in via XX Settembre a Jerago con Orago, nel Varesotto.

L'uomo è stato quindi colpito più volte con un coltello nel salotto di casa, dove è stato trovato il cadavere, in una pozza di sangue.

L'omicida, ferito a sua volta,  ora ricoverato in ospedale ma nelle prossime ore verrà trasferito in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Coronavirus

Zona rossa: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento