menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La donna

La donna

Scomparsa da giorni, trovata morta a Cesano: è un omicidio

Giallo sulla morte di Anna De Santis, trovata strangolata a Cesano Boscone

Come faceva di solito, anche giovedì 5 dicembre la signora Anna Concetta De Santis, 77 anni, era uscita di casa da sola per andare a fare la spesa. Godeva di un ottimo stato di salute e, nonostante fosse rimasta vedova a 60 anni, non aveva mai perso la sua vitalità: seguiva con attenzione la cura dei nipotini; di tanto in tanto, con qualche amica, faceva una puntatina al bingo di via Lorenteggio e gestiva la casa che condivideva con la figlia Angela e il convivente di quest'ultima in zona Baggio. Quella mattina la signora, come ha raccontato la ragazza ai carabinieri, aveva portato con sé tutti gli effetti personali: soldi, documenti e un cellulare. Erano le 12.30 quando aveva varcato la porta per andar via, senza sapere che sarebbe stata l'ultima volta. 

Dopo diverse ore di attesa, la figlia preoccupata avverte il fratello Dario. La madre è scomparsa. Iniziano le ricerche. Telefonate a vuoto al cellulare dell'anziana, agli amici, ai parenti, giri e 'rigiri' per le strade del quartiere ma nulla. Venerdì 6 mentre Angela si presenta alla stazione dei carabinieri di Milano San Cristoforo per ufficializzare la denuncia, Dario ottiene una risposta alle infinite chiamate che ha fatto al cellulare della madre. Dall'altra parte della cornetta, un uomo dell'Est racconta di aver appena raccolto il cellulare da terra. I due si incontrano sul punto del ritrovamento in via Pasubio, a Cesano Boscone. Lo sconosciuto, che risulterà essere del tutto estraneo alla vicenda, consegna il telefono e mostra dove lo ha trovato.

A poche centinaia di metri da via Pasubio, in via Trento angolo via Kolbe, mercoledì 11, intorno alle 9, un operaio rinviene, appena all'esterno del cantiere dove sta lavorando da giorni, un cadavere avvolto in un sacco di plastica verde. Arriva il 118, arrivano i militari. La salma è vestita e apparentemente in ordine, addosso non ci sono documenti di riconoscimento, nessun segnale evidente di violenza. Solo delle abrasioni sul collo che fanno ipotizzare lo strangolamento. Poi un po' di sangue sul naso, la cui fuoriuscita, come spiegano gli esperti, è dovuta alla gravità. Il cadavere era infatti in posizione prona. "Il corpo nei giorni precedenti non c'era", dicono gli operai. Poche ore dopo il ritrovamento, i carabinieri accertano: è la signora De Santis.

Il freddo della notte, secondo gli inquirenti, potrebbe aver rallentato i processi degenerativi del cadavere. Sarà più complicato comprendere da quanto tempo fosse morta. L'autopsia, prevista per venerdì 13, sarà fondamentale per comprendere chi e per quale ragione ha ucciso l'anziana vedova dalla vita tranquilla.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Meteo

    A Milano continuerà a fare freddo (almeno per un po')

  • Attualità

    Spettacolo: "Regole per ripartire, tutela di lavoratori e aziende"

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento