Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Donna strangolata ad Arluno, arrestato per omicidio l'ex fidanzato

L'omicidio risale alle ore 22 di domenica scorsa. Nel tardo pomeriggio di ieri il presunto assassino si è costituito. Dalle sue dichiarazioni è emerso che la vittima è Monica Savio, operaia di 36 anni

Il presunto omicida della donna strangolata e abbandonata semi nuda domenica sera ad Arluno si è costituito. Si tratta dell'ex fidanzato Roberto Cecchetti, un grafico di 28 anni residente a Corbetta, nel milanese. L'uomo ha spiegato al pm Grazia Pradella di aver colpito la sua vittima, Monica Savio un'operaia italiana di 36 anni, prima a calci e pugni e poi di averla strangolata a causa della gelosia che la donna nutriva nei suoi confronti.

Dopo l'interrogatorio che si è svolto in Procura a Milano il pm Pradella ha convalidato il fermo per Cecchetti. La 36enne lascia un figlio molto piccolo, avuto da una precedente relazione. Sul suo cadavere verrà eseguita l'autopsia, per stabilire le cause della morte.

Continua intanto l'analisi delle immagini riprese dall'impianto di videosorveglianza dei giardini pubblici, fornite dal Comune di Arluno alla magistratura e che i carabinieri di Legnano e Monza, che si stanno occupando dell'omicidio stanno studiando. Il video potrebbe fornire elementi utili agli investigatori per ricostruire l'accaduto.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna strangolata ad Arluno, arrestato per omicidio l'ex fidanzato

MilanoToday è in caricamento