Cronaca Piazza Europa

Arluno, donna strangolata e abbandonata semi nuda in strada: è giallo

L'omicidio intorno alle 22 di ieri sera. La donna è stata trovata a piazza Europa ancora viva. E' morta pochi minuti dopo. Le immagini riprese da un impanto di videosorveglianza comunale forse potrebbero dare un nome alla vittima e al suo assassino

Una donna sui 30 – 40 anni è stata strangolata e il corpo semi nudo è stato trovato intorno alle 22 di ieri sera in piazza Europa ad Arluno, nel milanese. Sul posto, dopo la segnalazione fatta da un passante, è intervenuto il 118. La donna ancora viva, al momento del ritrovamento, è morta pochi minuti dopo.

La vittima non aveva alcun documento addosso e presentava un trauma facciale, una frattura della mandibola e segni di strangolamento. Il volto della donna presenta segni di tumefazione che rendono difficile il riconoscimento, ma dai tratti somatici sembrerebbe trattarsi di una sudamericana. Dalle prime informazioni, sembrerebbe che lo strangolamento sia avvenuto in un luogo diverso da quello del ritrovamento. La donna sarebbe stata prima strangolata e poi trasportata, a bordo di un auto, sul luogo del ritrovamento.

Sull'omicidio indagano i carabinieri di Monza e quelli di Legnano. I militari stanno cercando di risalire all'identità della vittima e a eventuali testimoni che potrebbero aver assistito all'aggressione. Per dare un nome alla vittima il Comune di Arluno ha messo a disposizione della magistratura anche le immagini riprese dall'impianto di videosorveglianza dei giardini pubblici. Il video potrebbe fornire elementi utili agli investigatori per ricostruire l'accaduto.

Sul cadavere verrà eseguita l'autopsia, per stabilire le cause della morte. Tra le ipotesi al vaglio degli investigatori anche quella di un delitto maturato nell'ambiente della prostituzione. Nella zona non risulta la scomparsa di persone che potrebbero essere ricondotte alla vittima.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arluno, donna strangolata e abbandonata semi nuda in strada: è giallo

MilanoToday è in caricamento