menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'auto con la quale è stata uccisa Beatrice

L'auto con la quale è stata uccisa Beatrice

Uccide Beatrice: 'pirata' viene scarcerato e concessi i domiciliari

Il gip di Milano ha disposto gli arresti domiciliari per Gabardi El Habib, il pirata della strada che il 10 luglio ha travolto e ucciso a Gorgonzola, nel Milanese, la 16enne Beatrice Papetti

Il gip di Milano ha disposto gli arresti domiciliari per Gabardi El Habib, il pirata della strada che il 10 luglio ha travolto e ucciso a Gorgonzola, nel Milanese, la 16enne Beatrice Papetti. Una settimana dopo l'investimento, l'uomo si era costituito ai carabinieri ed era stato portato in carcere.

Dopo l'arresto, il pm di Milano, Laura Pedio, titolare delle indagini condotte dai carabinieri, aveva chiesto il carcere come misura cautelare per il marocchino, mentre la difesa, con l'avvocato Giovanni Marchese, aveva chiesto i domiciliari, spiegando anche che l'uomo "non è un pirata della strada". La rabbia del padre di Beatrice.

Il gip di Milano, Alessandro Santangelo, dopo l' interrogatorio di garanzia di giovedì nel quale l'uomo ha risposto alle domande, ha deciso per gli arresti domiciliari, perché, da quanto si è saputo, è una misura idonea a garantire le esigenze cautelari: principalmente il pericolo di reiterazione del reato e poi quelli di fuga e di inquinamento probatorio.

L'uomo, infatti, è accusato di omicidio ma nella forma colposa e c'è da dire anche che l'altro reato contestato, l'omissione di soccorso, non prevede la misura cautelare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento