menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La scena del delitto (Gemme/MilanoToday)

La scena del delitto (Gemme/MilanoToday)

Uccise padre e figlio a Casate (Bernate Ticino), inizia il processo

Il 31 gennaio è prevista l'udienza con rito abbreviato contro l'imputato, che ammise l'omicidio precisando di voler colpire solo il padre

Uccise padre e figlio, titolari di una piccola azienda in cui lui stesso lavorava, a Bernate Ticino (nella frazione di Casate), a suo dire per continui screzi sul luogo di lavoro: Davide Spadari sarà processato con rito abbreviato il 31 gennaio. Risponde di duplice omicidio con l'aggravante della premeditazione.

Il 16 maggio 2013 si presentò all'interno del bar in cui Rocco Brattalotta (47 anni) e il figlio Salvatore (22 anni) stavano facendo colazione, poi estrasse l'arma che aveva portato con sé e sparò. In seguito dichiarò che il suo unico obiettivo era il padre. Spadari è stato giudicato con capacità di volere soltanto parziale al momento del gesto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona rossa, zona arancione e zona gialla: quando serve l'autocertificazione

Coronavirus

Milano, la Lombardia è zona rossa fino al 31 gennaio: "Non è punizione". Le regole

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento