rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca Cinisello Balsamo

Cinisello, nel box dell'orrore vista "una donna andare e venire tutti i giorni"

C'era una donna che si recava, quasi tutti i giorni, nel box dell'orrore a Cinisello, dove l'altro ieri mattina i carabinieri hanno trovato il corpo di una prostituta romena uccisa per incaprettamento

C'era una donna che si recava, quasi tutti i giorni, nel box dell'orrore a Cinisello Balsamo, dove l'altro ieri mattina i carabinieri hanno trovato all'interno il corpo di una giovanissima prostituta romena uccisa per incaprettamento. Un garage che, secondo indiscrezioni, sarebbe stato attrezzato da pied-à-terre per rapporti sessuali violenti e forse torture.

Ad affermarlo con certezza e molti particolari è un muratore, uno che fa lo stesso lavoro di Antonio Giordano, l'uomo di 44 anni fermato dai carabinieri proprio per quell'omicidio. Lui, un operaio specializzato, romeno, regolare, da otto anni in Italia, che abita in un palazzo prospiciente, ogni mattina si reca nel garage vicino a quello di giordano per mettere a posto i suoi arnesi da lavoro prima di recarsi sui cantieri.

"Esco molto presto, alla mattina, e intorno alle 7 vedevo sempre una donna molto bella, alta, con i capelli lisci lunghi e neri, vestita in modo elegante e sexy, con la minigonna - racconta -. La vedevo arrivare, a piedi, e poi, ogni tanto, la vedevo anche andare via. Non ho mai capito chi fosse e che cosa venisse a fare in un box da sola".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cinisello, nel box dell'orrore vista "una donna andare e venire tutti i giorni"

MilanoToday è in caricamento