menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Vicino al capannone dell'omicidio (foto Gemme)

Vicino al capannone dell'omicidio (foto Gemme)

Omicidio di Franco Cangini: altri due assalti di cui uno non denunciato

La moglie ha riferito di due assalti subiti dal marito prima di quello mortale di martedì mattina

Proseguono le indagini sull'omicidio di Franco Cangini, l'imprenditore ucciso martedì mattina nella sua ditta di Settimo Milanese in un agguato nel quale è rimasto ferito anche il figlio Igor (che sta meglio). La moglie, sentita dai carabinieri di Monza, ha riferito di alcuni episodi tra cui due rapine (una delle quali non denunciate) di poco tempo fa.

L'episodio più recente risale a una decina di giorni fa, quando Cangini aveva sventato un assalto analogo a calci, pugni e colpi di vanga, sempre nel capannone della frazione di Seguro. L'uomo poi non aveva denunciato il tentativo d'assalto. Mentre nella vecchia sede dell'azienda (a Milano, in via Airaghi, non molto distante) c'era stato un altro assalto, denunciato, durante il quale Franco Cangini era stato imbavagliato, legato e rapinato di 10 mila euro da due uomini armati. E poi alcuni furti d'automobile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Zona arancione: le faq aggiornate a marzo 2021 per capire cosa si può fare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento