Lunedì, 17 Maggio 2021
Cronaca Brera / Via dell'Orso

Omicidio gioielliere: il killer fece la bella vita durante la latitanza

L'omicidio il 21 marzo 2013 in via dell'Orso a Brera

Gallo

Ivan Gallo, l'omicida del gioielliere Giovanni Veronesi è stato condannato all'ergastolo. Nelle motivazione della sua condanna si possono leggere alcuni particolari della vita che ha condotto nei pochi giorni di latitanza a Marbella, in Spagna.

"Prima di essere catturato dalle Forze dell'ordine - scrive il Gup Alfonsa Ferraro - ha passato le serate piacevolmente assumendo sostanze stupefacenti e dedicandosi ad attività ludiche", e facendo "progetti per il suo futuro".

Gallo "si è mostrato totalmente insensibile all'orrendo omicidio commesso" e "successivamente ha tenuto un atteggiamento solo formalmente collaborativo. Ha negato di fare uso di sostanze stupefacenti, ha negato di avere dato ad altre persone i gioielli rubati ed ha mentito sulla fondamentale circostanza della sottrazione dell'impianto di videoregistrazione".

"Ha confessato - conclude il gup - ma cercando di limitare i danni, dimostrando così di non avere alcun rispetto degli altri e di tenere in considerazione solo la sua persona ed i suoi interessi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio gioielliere: il killer fece la bella vita durante la latitanza

MilanoToday è in caricamento