rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Rozzano

Rozzano, uccisero pensionato per rapina: 3 condanne fino a 18 anni

L'omicidio risale al 17 settembre del 2009. La vittima Giovanni D'Angelo, pensionato di 68 anni. I tre malviventi lo uccisero soffocandolo. Sono stati arrestati un mese dopo

Tre romeni sono stati condannati a 16 e 18 anni di carcere per omicidio. Il 17 settembre 2009 hanno ucciso Giovanni D'Angelo, pensionato di 68 anni, dopo averlo colpito con una bottiglia in testa soffocandolo con un cuscino.

In particolare, il gup di Milano Andrea Ghinetti ha condannato Bogdanel Lucan, 22 anni, e Gheorghe Ilie, 24 anni, a 18 anni di reclusione, e Elena Pera Anemona, 19 anni, a 16 anni, nel processo con rito abbreviato.

Il fatto.
I 3 inizialmente volevano mettere a segno una rapina in casa del  pensionato. Uno dei componenti della banda, una donna, era riuscita a convincere l'anziano, conosciuto nel campo nomadi di Cascina Baraggiate nel milanese, dove l'uomo era solito andare proprio per frequentare ragazze, a darle ospitalità. Il 'colpo' era poi finito in tragedia.


La giovane dopo aver addormentato la sua vittima con un sonnifero chiamò i suoi due complici. Ma il pensionato improvvisamente si svegliò e i due lo uccisero. I tre romeni furono arrestati un mese dopo grazie anche al fatto che gli investigatori stavano intercettando uno di loro, Lucan, nell'ambito di un'inchiesta sullo sfruttamento della prostituzione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rozzano, uccisero pensionato per rapina: 3 condanne fino a 18 anni

MilanoToday è in caricamento