rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca Vaprio d'Adda / Via L. Cagnola

Vaprio: uccide un ladro in casa, indagato per omicidio volontario

La prima accusa era eccesso colposo in legittima difesa, la Procura ha formulato la nuova contestazione per poter svolgere tutti gli accertamenti

Cambiano le accuse nei confronti di Francesco S., il pensionato di 65 anni che avrebbe sparato e ucciso un malvivente (22enne albanese) che era entrato in casa sua, in via Cagnola, a Vaprio D'Adda (Milano). (LE INDAGINI).

Adesso è accusato di omicidio volontario, rispetto ad una prima ipotesi di eccesso colposo in legittima difesa. La Procura ha formulato la nuova contestazione per poter svolgere tutti gli accertamenti (VIDEO).

Intanto il governatore della regione Lombardia, Roberto Maroni, ha dichiarato che le spese legali per difendere l'uomo saranno sostenute dalla Regione. 

Martedì sera un corteo organizzato da Fratelli d'Italia ha raggiunto la casa del pensionato e lui, tra gli applausi e le urla di sostegno, ha salutato i partecipanti dal balcone (le immagini video).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vaprio: uccide un ladro in casa, indagato per omicidio volontario

MilanoToday è in caricamento