Uccide perchè in ritardo coi pagamenti: arrestato conduttore tv Rai

Alessandro Cozzi, 53enne, conduttore di un programma su Rai Educational, avrebbe ammesso in mattinata l'omicidio di Ettore Vitiello. La furia scatenante per un debito di 17mila euro

Si sarebbe trasformato in spietato assassino per un debito di 17mila euro. E così, questa mattina, Alessandro Cozzi, 53 anni - formazione psicologica, volto di Rai Educational con un proprio programma (nella foto dal web con la psicologa Maria Rita Parsi) -, avrebbe confessato alla polizia l'omicidio di Ettore Vitiello, 58enne titolare di un'agenzia per il lavoro. E' stato arrestato indiziato di omicidio.

IL DEBITO - Cozzi si sarebbe recato ieri sera da Vitiello per la dilazione di un debito personale di circa 17mila euro. Secondo quanto riferito dalla polizia Cozzi, noto nell'ambiente dell'orientamento e della formazione, si sarebbe in qualche modo giustificato dicendo che era andato da Vitiello per chiedere una dilazione, e quando non l'ha ottenuta è venuto a lite con il collega.

L'IMPETO E L'OMICIDIO - A suo dire, poi, sarebbe stato Vitiello a tirare fuori un coltello e a minacciarlo, ma sul particolare gli investigatori hanno dei dubbi, e sull'aggressione in se stessa, Cozzi ha precisato di non ricordare nulla. Di certo ci sono testimoni che l'hanno visto infierire con i fendenti sul corpo del titolare dell'agenzia già a terra. Cosa abbia fatto perdere il controllo a Cozzi, non è noto. Pare però che un'associazione a lui legata avesse una situazione debitoria di circa 70mila euro.

CHI E' COZZI - Alessandro Cozzi ha una formazione psicologica, ed ha cominciato a lavorare nel settore dell'orientamento famigliare nel 1982, operando in seno a un'associazione con diverse sedi in Italia dando poi vita a progetti suoi. Era diventato un volto noto per la sua partecipazione a un programma di Rai educational, 'Diario di Famiglia' e conduceva il programma da sei edizioni, in coppia con la psicologa Maria Rita Parsi, altro volto noto televisivo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LA LITE - Cozzi, da quanto si è saputo, avrebbe voluto saldare il debito a rate e per questo ieri sera si era incontrato con Vitiello. Ne era nata però una lite poi degenerata e Cozzi, ha colpito con un coltello da cucina il direttore dell'agenzia al torace, al collo, alle braccia e alla schiena, ferendosi anche lui stesso durante la colluttazione. Poi è scappato e ha gettato i vestiti insanguinati nel fiume Lambro. Dopo il fermo e l'interrogatorio l'uomo è stato condotto a San Vittore. Nelle prossime ore verrà eseguita l'autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, il locale che regala chupiti alle donne che mostrano il seno: esplode la polemica

  • La provocazione di Cracco in Galleria (Milano): ai suoi clienti solo mezza pizza

  • L'anziana che ha "truffato" i truffatori: così una 87enne ha fatto arrestare la "nipote" a Milano

  • Trovato morto a 47 anni Alessandro Catone, il "Porco schifo" di YouTube

  • Il maltempo fa paura: "Forti temporali in arrivo, fino a 150mm di acqua in 6 ore" (Poi la grandine)

  • Milano, ecco lo store di Off-White in pieno centro: è il brand per cui tutti si mettono in fila

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MilanoToday è in caricamento