menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Indagano i carabinieri

Indagano i carabinieri

Omicidio a Saronno: donna uccisa nel suo negozio, forse una rapina

Una donna è stata uccisa nel suo negozio di bigiotteria dove lavorava a Saronno (Varese), in corso Italia. Secondo le prime ipotesi potrebbe trattarsi di una rapina

Sabato una donna di 62 anni è stata uccisa nel negozio di bigiotteria dove lavorava a Saronno (Varese), in corso Italia. Secondo le prime ipotesi potrebbe trattarsi di una rapina finita male (una sempre sabato, una donna ha subito una violenta rapina a Milano in un negozio di abbigliamento).

Non è ancora chiara la dinamica dell'episodio avvenuto nel corso della serata, dopo l'orario di chiusura del negozio "Il dono di Tiffany", la donna si chiamava Maria Angela Granomelli (le indagini) .

Secondo le prime informazioni, a lanciare l'allarme sarebbe stato il figlio della donna, che ha trovato il cadavere della madre. Sul posto sono intervenuti i carabinieri che hanno transennato la zona e stanno portando avanti i rilievi (gli amici raccontano di una persona sempre gentile, che già in passato aveva subito rapine). 

Pare che dopo aver ucciso la donna, l'aggressore sia fuggito dal retro del negozio, l'ingresso principale era chiuso a chiave. Infatti, il figlio della vittima, , sarebbe entrato rompendo la vetrata.

Verranno acquisite le immagini delle telecamere di videosorveglianza della zona; sul luogo è intervenuto il pm di turno, per i rilievi del caso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento