menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio sul lago: mamma accoltella e uccide il figlio di 3 anni

Il padre, con il figlio tra le braccia nel sangue, ha chiesto aiuto: ma gli immediati soccorsi si sono rivelati vani

Il bimbo morto nella notte tra giovedì e venerdì ad Abbadia Lariana si chiamava Nicolò Imberti. Il padre, Stefano Imberti, è un libero professionista (idraulico) molto conosciuto e apprezzato.

Dalle prime testimonianze, i vicini avrebbero sentito urla e grida provenienti dalla casa. Poi l'uomo è uscito chiedendo aiuto con il figlioletto tra le braccia nel sangue. Subito è stato allertato il 118, ma la disperata corsa in ospedale si è rivelata vana. Il piccolo è spirato per le profonde ferite riportate. 

E' stata fermata la moglie dell'uomo, un'ivoriana. Si sarebbe scagliata lei contro il figlioletto. La coppia ha anche un altro bimbo, più piccolo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento