Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Condannato a 30 anni per omicidio, in appello viene assolto

Pasquale Procacci era stato condannato a 30 anni per l'omicidio della sorella: ma l'arma del delitto non è mai stata trovata. Assolto in appello

Maria Teresa Procacci

Era stato condannato a trenta anni in primo grado, viene assolto in appello. Dopo una lunga camera di consiglio si è concluso martedì il processo d'appello a Pasquale Procacci che, secondo il capo di imputazione, avrebbe ammazzato la sorella Maria Teresa colpendola ripetutamente con un corpo contundente mai ritrovato.

In primo grado l'imputato era stato condannato a 30 anni di reclusione. In appello una settimana fa il sostituto procuratore generale Piero De Petris aveva chiesto la conferma del verdetto impugnato, ma il collegio giudicante ha accolto le argomentazioni del difensore Andrea Faris.

Procacci, dalla gabbia dei detenuti, sorridendo per la decisione, ha esclamato: "Farò le mie dimostrazioni".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato a 30 anni per omicidio, in appello viene assolto

MilanoToday è in caricamento