Cronaca

"Lascia stare la bambina". Ma il marito la prende e si butta

"Una lite normale, non così furibonda". Sotto choc, la moglie del 41enne avrebbe ricostruito alla polizia quegli istanti: "Non credevo lo facesse davvero"

"Un lite come altre. Non particolarmente accesa o violenta". Sono queste le parole, in stato di choc, che Elena Morè, moglie di Marco Turrini, l'uomo di 41 anni che, suicidandosi dal balcone, ha trascinato con sè anche i piccoli (maschio e femmina) di uno e quattro anni a Brescia, in via Cremona.

Il litigio pare fosse scaturito per i problemi lavorativi del 41enne; era senza lavoro da tempo. Nella discussione, la minaccia: la persona si era avvicinata al balcone con la figlia. "Ora mi butto". Ma la moglie non poteva nemmeno lontanamente immaginare che la minaccia sarebbe stata messa in atto sul serio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lascia stare la bambina". Ma il marito la prende e si butta

MilanoToday è in caricamento