rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca

Trovato con coltello nel petto: forse suicidio, soffriva di depressione

Il trans trovato morto aveva problemi depressivi

Il transessuale trovato con un coltello nel petto giovedì 2 febbraio in un appartamento a Milano nella zona di Zara, soffriva da tempo di crisi depressive. A dirlo agli investigatori della Squadra mobile, che non escluderebbero l'omicidio ma nemmeno un inconsueto suicidio, è stato il suo convivente, che rientrando stamani lo ha trovato morto. 

Entrambi transessuali brasiliani di circa 30 anni, esercitano la prostituzione ma al momento non risultano con precedenti penali, anche se sulla loro identità si stanno ancora svolgendo accertamenti. L'appartamento, molto piccolo, ha un'ingresso indipendente al piano terra, e, quando il convivente è rientrato, ha trovato la porta sbarrata. Temendo che fosse successo qualcosa, ha chiamato il 113.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato con coltello nel petto: forse suicidio, soffriva di depressione

MilanoToday è in caricamento