Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Uccise il marito soffocandolo e nascose il cadavere: perizia psichiatrica

Il fatto a settembre 2014 a Trezzano sul Naviglio. Il gup ha anche ammesso il figlio 12enne come parte civile

Omicidio di Trezzano

E' accusata di avere ucciso per soffocamento il marito, l'ex tassista 57enne Riccardo Rossi, il 16 settembre 2014. Ora la donna, la 53enne Lucia Fiore, è a processo per omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Il gup di Milano Maria Vicidomini ha accolto la richiesta del difensore di disporre una perizia psichiatrica per valutare la sua capacità di agire.

Il gup ha anche accolto la costituzione in parte civile del tutore del figlio della coppia, che attualmente ha 12 anni. 

Secondo gli investigatori, il 16 settembre la Fiore soffocò il marito fino a ucciderlo nella loro abitazione di Trezzano sul Naviglio, poi nascose il cadavere in un borsone e gettò il corpo accanto alla pista ciclabile sul Naviglio a Vermezzo tentando di simulare una morte per malore mentre praticava jogging.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise il marito soffocandolo e nascose il cadavere: perizia psichiatrica

MilanoToday è in caricamento