Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Porta Romana / Via L. A. Muratori

Coppia uccisa in via Muratori: un ergastolo

La sentenza con rito abbreviato per uno degli killer

La scena dell'omicidio

Il 10 settembre 2012 uccise una coppia a colpi di pistola, in via Muratori: Mario Mafodda è stato condannato all'ergastolo con rito abbreviato. Insieme a lui, secondo la ricostruzione degli investigatori, l'altro imputato Carmine Alvaro. A processo anche un terzo uomo che si ritiene il mandante.

A morire furono Massimiliano Spelta e Carolina Ortiz Paiano. La donna aveva in braccio la figlia di due anni, fortunatamente rimasta illesa.

Le indagini hanno appurato che gli assassini avrebbero dovuto saldare 40 mila euro di debito alla coppia per la fornitura di un chilo e mezzo di cocaina. I tre imputati rispondono di duplice omicidio con l'aggravante della premeditazione, ma anche - insieme ad altri otto imputati - di avere organizzato un traffico di droga dal Sudamerica.

Il rito abbreviato prevede lo sconto di un terzo della pena, che in questo caso è costituito dal fatto che l'uomo non subirà l'isolamento diurno. La figlia della coppia verrà risarcita: è stato stabilito un anticipo provvisionale di 360 mila euro.

Sette degli otto imputati per traffico di droga sono stati condannati da due a dieci anni di carcere, uno è stato assolto.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppia uccisa in via Muratori: un ergastolo

MilanoToday è in caricamento