menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La polizia in via Muratori dopo l'omicidio

La polizia in via Muratori dopo l'omicidio

Duplice omicidio di via Muratori: le indagini sul traffico di droga

Scena da esecuzione in via Muratori: la polizia aveva immediatamente ipotizzato uno "sgarro" e trovato cocaina pura al 60% in casa della coppia

Molto scalpore aveva creato il duplice omicidio in mezzo alla strada alle otto di sera, quando c'è parecchio via vai di persone in una zona piena di locali e ristoranti. Uno stile da esecuzione, inusuale a Milano. Subito dopo l'omicidio in via Muratori di Massimiliano Spelta e Carolina Poyano, gli investigatori avevano scandagliato la pista di un debito riferito alla droga e avevano ipotizzato che la donna fosse stata colpita per uno "sgarro", dopo avere fatto da tramite tra il marito e alcuni trafficanti dominicani.

Ora sono stati fermati due italiani, ritenuti responsabili dell'esecuzione.

In casa dei coniugi, un elegante loft in zona Mecenate, la squadra mobile aveva trovato 47 grammi di cocaina pura al 60%, che aveva fatto pensare alla parte rimanente di una partita più ingente di stupefacente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento