Omicidi Via Gran Paradiso

Il 'film' del femminicidio di Arese: il 41enne ha ucciso la moglie e poi ha cercato di strangolare il figlio

L'uomo è stato dichiarato in arresto sabato sera. La ricostruzione dei fatti

La casa teatro del dramma

Una furia incontenibile. Prima contro sua moglie, poi contro suo figlio più grande, poi contro se stesso. È stato arrestato con le accuse di omicidio e tentato omicidio Jaime Moises Rodriguez Diaz, il 41enne messicano che sabato mattina all'alba ha ammazzato Silvia Susana Villegas Guzman, la compagna 48enne - anche lei messicana - all'interno della loro casa al civico 3 di via Gran Paradiso ad Arese. 

I due, insieme ai figli - un maggiorenne e due minorenni - erano arrivati lì da un mese dopo che Jaime e la famiglia si erano trasferiti dal Messico perché lui aveva trovato un lavoro in Italia. L'allarme è scattato verso le 7, dato dai vicini di casa raggiunti proprio dai figli della coppia. 

Quando i carabinieri sono arrivati sul posto hanno trovato la 48enne morta e il presunto killer chiuso in bagno con alcune ferite da arma da taglio al costato e alla braccia, che l'uomo si sarebbe auto inferto. In serata, dopo tutti gli accertamenti necessari svolti dal nucleo investigativo, il 41enne è stato dimesso dall'ospedale con 10 giorni di prognosi e portato nel carcere di San Vittore. 

Dopo aver ucciso sua moglie - la donna aveva una ferita alla fronte, ma non è escluso che possa essere stata soffocata -, Jaime avrebbe anche cercato di strangolare il fgilio 18enne, fortunatamente senza riuscirci. Il killer gli avrebbe detto "ho ucciso tua madre, ora tocca a te" e poi gli avrebbe stretto una corda di nylon attorno al collo, ma il giovane è riuscito a resistere.

I motivi della follia, stando a quanto accertato dai militari, andrebbero ricercati nelle difficoltà del rapporto di coppia, reso sempre più complicato dai comportamenti "dispotici e autoritari" dell'uomo. Lo stesso uomo che invece avrebbe avuto nei confronti del figlio più grande "un forte rancore". Tanto da cercare di ammazzarlo, dopo aver già ucciso Susana. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'film' del femminicidio di Arese: il 41enne ha ucciso la moglie e poi ha cercato di strangolare il figlio

MilanoToday è in caricamento