rotate-mobile
Sabato, 2 Luglio 2022
Omicidi Vaprio d'Adda

Taglia la gola della convivente e scappa col figlio: la tragedia a Vaprio D'Adda (Milano)

L'episodio si è verificato lunedì mattina. I carabinieri hanno ritrovato l'uomo e il bimbo

Dopo aver cercato di sgozzare la compagna di 24 anni, ha preso il loro figlio di 18 mesi ed è scappato. Per fortuna la sua fuga non è durata molto e il violento è stato rintracciato dai carabinieri della Sezione Operativa e Vaprio d'Adda locale Stazione. In manette è finito un 29enne italiano che lunedì mattina, ore 8.30, ha ridotto in fin di vita la convivente, a Vaprio D'Adda (Milano).

A riferire l'accaduto sono i militari del Comando provinciale di Milano. A quanto pare i protagonisti, entrambi italiani residenti via Madre Baraggia, hanno avuto una pesante discussione in casa. La lite in famiglia si è conclusa solo quando l'uomo ha impugnato un coltello da cucina e ha colpito la donna con un fendente al collo, quasi ammazzando la 24enne.

A quel punto, sempre stando alla primissima ricostruzione, il 29enne ha preso con sé il figlio piccolo ed è scappato lasciando la donna in gravissime condizioni. Sul posto sono subito intervenuti i medici del 118. La 24enne è stata trasportata in codice rosso e in pericolo di vita all'Ospedale di Melzo (Milano).

Le ricerche del 29enne e del figlio sono scattate immediatamente. Per fortuna l'uomo è stato trovato e arrestato prima che potesse fare del male al bambino.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Taglia la gola della convivente e scappa col figlio: la tragedia a Vaprio D'Adda (Milano)

MilanoToday è in caricamento