Martedì, 27 Luglio 2021
Omicidi Fiera / Viale Severino Boezio

Omicidio a Milano: uomo di 45 anni ucciso per l'affitto

Nella notte in via Boezio

Sul posto la polizia

Un italiano di 45 anni, Fabio Paolo Accorsi, è stato ucciso a coltellate nella tarda serata del 22 settembre, venerdì, in uno stabile di viale Boezio a Milano (zona Fiera). E' stato trovato morente. Gli agenti della questura hanno arrestato nei pressi dell'abitazione un suo coinquilino di 26 anni che ha già confessato il delitto. La notizia è stata data da via Fatebefratelli nella giornata di sabato. 

La presunta dinamica e il movente

La vittima, in fin di vita, è stata portata in ospedale al Sacco ma è morto a causa delle numerose ferite riportate. Il presunto assassino, Valentino Giuseppe Calasso, originario di Taranto ma a Milano per lavorare come allestitore di stand per le fiere, ha raccontato di aver accoltellato il coinquilino al termine di una lite per l'affitto del mese di agosto (400 euro) che la vittima gli chiedeva di saldare e che Calasso, che era stato in vacanza a Taranto dove ha moglie e figlio, non voleva pagare poichè aveva difficoltà a reperire il denaro.

La discussione è immediatamente degenerata e il 26enne ha tirato fuori una lama.

Calasso avrebbe accoltellato più volte il quarantacinquenne, che ha cercato di scappare, ma si è accasciato nell'androne del palazzo in un lago di sangue. Il ventiseienne, che ha precedenti per detenzione di droga, furto e resistenza, è stato trovato dagli agenti a mezzo chilometro di distanza, in via Giovanni XXIII, con gli abiti sporchi di sangue. La pm Daniela Bartolucci, che si occupa del caso, si è complimentata con i poliziotti per la rapidità con cui hanno rintracciato il tarantino. 

All'interno dell'appartamento gli agenti hanno anche trovato alcune piante di marijuana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Milano: uomo di 45 anni ucciso per l'affitto

MilanoToday è in caricamento