Omicidi Maciachini / Via Valassina

Omicidio in Valassina, uomo ucciso con una coltellata all'addome: è caccia all'assassino

L'aggressione alle 5.30 di venerdì mattina sulla Valassina, uscita Briosco. Killer in fuga

Foto repertorio

Una sola coltellata all'addome, fatale. Omicidio all'alba di venerdì sulla Valassina, in Brianza, dove un uomo di circa trenta anni - un magrebino ancora da identificare - è stato ucciso da un fendente sferrato da un uomo, sembrerebbe un connazionale, poi fuggito. 

La vittima è stata trovata alle 5.30 a terra, in un lago di sangue, sulla rampa d'accesso alla Valassina - all'altezza di Briosco - in direzione Milano. Soccorso da un'auto medica e un'ambulanza, il trentenne - che era senza documenti - è stato trasportato all'ospedale San Gerardo di Monza, dove è poi morto poco dopo proprio a causa delle ferite procurategli dalla coltellata. 

L'assassino, stando a quanto finora appreso, sarebbe scappato a piedi nella boscaglia vicina alla Statale. Lì per ore lo hanno cercato - al momento senza successo - gli agenti della Stradale e i militari della compagnia di Seregno. 

L'omicidio, secondo le prime ricostruzioni, potrebbe essere nato da una lite per il controllo dello spaccio in zona. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in Valassina, uomo ucciso con una coltellata all'addome: è caccia all'assassino

MilanoToday è in caricamento