rotate-mobile
Omicidi Garbagnate Milanese

Omicidio Marilena Rosa Re, il cadavere decapitato trovato nell’orto del vicino di casa

Il 65enne ha confessato l'occultamento del cadavere non l'omicidio, continuano le indagini

È stata uccisa e decapitata Marilena Rosa Re, la promoter 58enne di Castellanza scomparsa il 30 luglio. Nella giornata di martedì 12 settembre i carabinieri hanno trovato il cadavere nell'orto di Garbagnate di Vito Clericò, l'uomo fermato per il suo omicidio: è stato il 65enne a indicare agli investigatori dove scavare. 

Marilena Re: corpo ritrovato nell'orto (foto Bennati)

Video: le immagini del ritrovamento

"Il corpo è stato trovato senza testa, privo di vestiti, ripiegato in due e coperto da un sacco di cellophane, a sua volta ricoperto da un altro sacco di juta", ha dichiarato il procuratore di Busto Arsizio, Gianluigi Fontana. "Sul cadavere, che per le misure corrisponde a quello di Marilena Rosa Re, individuato esattamente dove l'indagato ha indicato, non sono evidenti segni ulteriori di lesioni. Su dove possa trovarsi la testa della donna - ha aggiunto  - l'indagato ha affermato di non ricordarlo".

Omicidio Marilena Rosa Re: la posizione di Clericò

Vito Clericò non ha confessato di aver ucciso Marilena, ma solo di aver nascosto il corpo e, inoltre, avrebbe dichiarato che ci sarebbero altre persone coinvolte nel delitto. Per il momento è indagato con le accuse di omicidio e occultamento di cadavere. Nell'inchiesta è coinvolta anche la moglie, indagata per sequestro di persona. 

Come è stata uccisa Marilena

Non è ancora chiaro come è stata uccisa la 58enne di Castellanza: sarà l'autopsia a chiarire le cause della morte. Non solo, non è ancora certo al 100% che si tratti del corpo di Marilena Rosa Re per fugare ogni dubbio (pochi) bisognerà aspettare l'esito del test del Dna.

Il movente

Il movente dietro all'omicidio sarebbe economico. Marilena Rosa Re nel 2014 gli aveva lasciato in custodia diverse decine di migliaia di euro: contanti che erano stati nascosti dalla promoter per evitare che il Fisco glieli pignorasse per ripagare un debito di 80mila euro che aveva con l'erario. Arrivata alla scadenza fissata per chiudere il debito con l'Agenzia delle Entrate la donna avrebbe chiesto a Clericò per la restituzione del denaro ma quest'ultimo li avrebbe spesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Marilena Rosa Re, il cadavere decapitato trovato nell’orto del vicino di casa

MilanoToday è in caricamento