menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccide soffocando i suoi due figli gemelli. Aveva scritto sms alla madre: "Non li rivedrai più"

L'uomo, originario del Milanese, Mario Bressi, è stato trovato morto

Un uomo residente nel Milanese, a Gessate, Mario Bressi, avrebbe ucciso soffocando i suoi due figli gemelli di 12 anni (maschio e femmina, Diego ed Elena), prima di togliersi la vita. Il dramma è avvenuto poche ore fa a Margno, un piccolo comune del Lecchese situato nell'Alta Valsassina, in provincia di Lecco, come riporta LeccoToday.

La tragedia sarebbe stata compiuta nella loro casa di villeggiatura situata poco distante dal piazzale della funivia al Pian delle Betulle. Sul luogo del duplice delitto è arrivato anche il medico legale la mattina di sabato 27 giugno, oltre ai carabinieri della Scientifica, i militari guidati dal Comandante Claudio Arneodo, i volontari della Croce Rossa di Premana e il personale sanitario inviato sul posto per mezzo di un elicottero fatto decollare da Villa Guardia (Como), insieme all’anamopatologo Paolo Tricomi e al pm Andrea Figoni. I primi accertamenti confermano la morte per soffocamento dei piccoli, con ogni probabilità mentre stavano dormendo: ma forse sarebbero stati anche sedati. Secondo i riscontri iniziali, a trovare i corpi dei due fratelli sarebbe stata la madre.

L'sms: "Non rivedrai più i tuoi figli"

La donna, coetanea del presunto omicida, avrebbe ricevuto nella notte un messaggio dal padre dei due ragazzini, in cui il 45enne scriveva che lei non avrebbe più rivisto i figli. Da quanto è emerso, la coppia stava vivendo una difficile separazione con contrasti e liti, situazione che si è rivelata insostenibile per il marito. La mamma - originaria di Gorgonzola, nel Milanese, come il marito - ha avvertito le forze dell'ordine e si è precipitata in Valsassina, nella seconda casa dove la famiglia era solita trascorrere le vacanze e i gemelli erano appena arrivati per una settimana di ferie. Ma era ormai troppo tardi. Una volta arrivata, la terribile scoperta dei corpi senza vita dei due figli. Il padre, di cui si erano perse le tracce, è stato morto trovato poco distante dal luogo dell'omicidio. Si è infatti tolto la vita gettandosi dal tristemente noto Ponte della Vittoria di Cremeno, a pochi chilometri di distanza da Margno: il suo cadavere è stato trovato dai tecnici del Soccorso Alpino e dai pompieri.

L'uomo, sui social, appassionato di montagna, era solito postare molte immagini che lo ritraevano sorridente con i figli. Tuttavia, non metteva nulla dal primo dell'anno; intorno alle 3 di questa notte ha pubblicato delle foto sue e dei bambini sorridenti: "Coi miei ragazzi sempre insieme". Poco dopo è avvenuto il ritrovamento dei corpi dei due gemelli. Le urla strazianti della donna hanno risvegliato i vicini. La madre e suoi genitori (i nonni dei due bambini) sono conosciuti in paese perché, pur non essendo originari della zona, avevano casa di villeggiatura in Valsassina da quarant'anni. La donna ha poi accusato un malore ed è stata soccorsa. 

Il sottosegretario Puglisi: «Dolore e rabbia»

«Dolore, orrore, rabbia. Se tu mi lasci, ti uccido la vita, uccidendo ciò che hai di più caro. I bambini. Dinamiche malate di uomini violenti. A questa mamma va il mio abbraccio. Proteggiamo le donne e i loro figli nel momento delicato della separazione». Lo ha scritto su Twitter Francesca Puglisi, sottosegretaria al ministero del Lavoro, in riferimento al fatto di cronaca accaduto nel Lecchese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    L'imprenditore milanese che inventa il "buco" per bere dalla mascherina

  • Cultura

    I teatri che a Milano lottano e non vogliono morire

  • Coronavirus

    Come si curano oggi i tossicodipendenti a Milano

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento