rotate-mobile
Omicidi Calvairate / Via Laura Ciceri Visconti

Omicidio a Milano, pestato fuori dal bar, cade e batte la testa: morto, fermato un 33enne

Morto un 50enne: si è spento lunedì mattina, poche ore dopo la rissa. In manette un 33enne

Il colpo al volto, forse più di uno. La caduta, violentissima. La corsa in ospedale e i disperati tentativi dei medici di salvargli la vita, alla fine vani. È morto l'uomo di 50 anni, cittadino marocchino, che era ricoverato in gravi condizioni dal pomeriggio di domenica dopo essere stato aggredito fuori da un bar. 

Teatro della lite, poi sfociata in omicidio, era stato un locale di via Laura Ciceri Visconti, in zona Calvairate. Lì, stando a quanto finora hanno ricostruito i carabinieri, il 50enne aveva avuto una discussione con un 33enne, un cittadino tunisino irregolare in Italia e con precedenti. 

Dalle parole ai fatti il passo era stato brevissimo e l'aggressore aveva colpito con un pugno al volto il rivale, che era caduto sul marciapiede battendo con violenza la testa a terra. Soccorso dal 118, l'uomo era stato portato al San Paolo, dove è stato dichiarato morto lunedì mattina, poche ore dopo. 

Nel pomeriggio i militari della compagnia Milano Monforte, di intesa con la magistratura, hanno fermato il 33enne con l'accusa di omicidio preterintenzionale. Al momento si trova in carcere a San Vittore in attesa dell'udienza di convalida. Mistero, ad ora, sul movente della lite, con i carabinieri che continuano a mantenere il massimo riserbo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio a Milano, pestato fuori dal bar, cade e batte la testa: morto, fermato un 33enne

MilanoToday è in caricamento