menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bimba di 2 anni uccisa dalla mamma a Cisliano (Milano), per il gip è un gesto premeditato

La donna, che ora si trova rinchiusa in carcere, non aveva risposto alle domande del gip

"Premeditazione". Per il gip di Milano, Carlo Ottone De Marchi, Patrizia C. avrebbe ucciso la figlia Edith premeditatamente. La 41enne, che ora in carcere a San Vittore con l'accusa di omicidio aggravato, avrebbe soffocato la sua bimba di appena due anni per "colpire" il marito, padre della piccola, deciso a interrompere la relazione. Il gip lo mette nero su bianco nel provvedimento con cui ha convalidato il fermo e disposto il carcere nei confronti della donna.

Il giudice, che al momento suggerisce questa seconda aggravante al pm di Pavia Roberto Valli, al quale ha trasmesso gli atti, ritiene la sussistenza delle esigenze cautelari, soprattutto "un grave e concreto pericolo di reiterazione di fatti analoghi (...) e comunque altri gravi delitti con uso di armi o di altri mezzi di violenza personale". E a questo proposito il gip sottolinea che "tale pericolo è desumibile dalla premeditazione della condotta, dallo svolgimento dell'attività delittuosa, dal comportamento dell'indagata antecedente ai fatti in cui dichiarava il proprio proposito (...) di rivalsa" in quanto non accettava la separazione. A ciò si aggiunge la "particolare vulnerabilità" della figlioletta "priva di qualsiasi strumento di difesa", e il fatto che la donna "è madre di altri due figli".

Nell'ordinanza non si riconosce alla 41enne "una condizione di infermità mentale tale da escludere o da far ritenere grandemente scemata la capacità di intendere e volere".

La donna, assistita dai legali Valentina Cristalli e Ilenia Peotta, non aveva risposto alle domande del gip avvalendosi della facoltà di non rispondere e limitandosi a scrivere alcuni appunti su un foglio senza però rilasciare spontanee dichiarazioni al giudice.

Omicidio Edith: la bimba sarebbe morta soffocata

Per l'autopsia la piccola Edith è morta soffocata. Pare che la donna stesse vivendo un momento di particolare sofferenza legato alla separazione dall'ultimo compagno e padre della bimba, proprio il 44enne che ha lanciato l'allarme nella notte tra domenica e lunedì dopo aver ricevuto una chiamata dalla ex moglie. In passato la donna aveva denunciato l'ex per maltrattamenti, ma il procedimento era stato archiviato. Poco dopo lui l'aveva contro querelata per diffamazione. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia torna in zona arancione, la decisione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cologno

    Le sette caprette salvate a Cologno (Milano)

  • Sport

    Il nuovo logo dell'Inter

Torna su

Canali

MilanoToday è in caricamento