rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Omicidi San Colombano al Lambro / Via Collada

Trovato morto nel bed & breakfast con la gola tagliata: interrogata la compagna

Interrogata la compagna

Tragedia in collina, a San Colombano, enclave milanese nel Lodigiano nota per la produzione vinicola, dove una persona è stata trovata senza vita in una villa padronale in strada Collada, giovedì mattina. 

Nella casa c'è un bed & breakfast. Sul posto ci sono i mezzi di soccorso, i carabinieri di San Colombano e della compagnia di San Donato, coordinati nelle indagini dal pm della procura di Lodi Emma Vittorio. Per adesso è confermata la presenza di un cadavere.

Si dovrebbe trattare di un 34enne di origini pugliesi trovato con la gola tagliata, di nome Giuseppe Spinelli. Sono stati i proprietari dell'attività a dare l'allarme quando, intorno alle 5, hanno sentito appena fuori dello stabile un gran trambusto e urla. La vittima, secondo i primi riscontri, era con una donna 40enne, sposata ma non con la persona deceduta (quest'ultimo separato invece). La compagna del 34enne è stata immediatamente interrogata dai militari: sotto choc e in stato confusionale, avrebbe detto che l'uomo in preda a un raptus si è tagliato la gola. Per farlo, avrebbe usato i cocci di un vaso rotto.

La sua posizione è al vaglio e il suo racconto non convince del tutto le forze dell'ordine. Dai primi riscontri, pare che il 34enne, agonizzante e perdendo copiosamente sangue, abbia fatto qualche passo nel vialetto esterno, uscendo in maglietta e pantaloncini, prima di accasciarsi esanime. Per gli investigatori il suicidio è solo una delle ipotesi; potrebbe anche essere una lite finita in tragedia. Sangue è stato trovato nella loro stanza. 

La donna era in zona per lavoro (era interessata a un negozio di telefonia nel Piacentino) e lo aveva raggiunto in giornata. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato morto nel bed & breakfast con la gola tagliata: interrogata la compagna

MilanoToday è in caricamento