Omicidi Via Antonio Meucci

Omicidio in via Meucci, ragazzo ucciso dall’amico dopo una serata tra alcol e droga

L'omicidio è avvenuto all'1.15 di notte in via Meucci. Morto un ragazzo di ventidue anni

Foto repertorio

L’alcol, la cocaina. Poi gli apprezzamenti e la lite, fatale per uno di loro. 

Omicidio nella notte tra mercoledì e giovedì a Milano, dove un ragazzo di ventidue anni è stato ucciso in strada con due fendenti all’addome. 

Stando a quanto finora ricostruito dalla Questura, la vittima - il 22enne William Lorini, residente a Cernusco sul Naviglio - aveva trascorso la serata insieme al suo killer, l’amico Matteo Villa, di sei anni piu grande. I due - entrambi con piccoli precedenti - avrebbero bevuto alcol e sniffato cocaina insieme alla compagna di Villa tra i locali della città.

Alcol, cocaina, poi la lite

All’1.15, sotto la casa della donna - un appartamento in via Antonio Meucci in cui viveva anche il killer -, si è consumato il dramma.

I due ragazzi, sembra per alcuni apprezzamenti fatti dal 22enne alla fidanzata dell'amico, avrebbero discusso e l'assassino sarebbe salito a prendere un coltello, col quale avrebbe poi ferito la vittima. Il 22enne, che "impugnava" invece una livella, è stato trasportato in condizioni critiche al San Raffaele ma è morto poco dopo.

All'aggressione non avrebbe assistito la donna, che era già tornata in casa quando il suo fidanzato ha ferito mortalmente l'amico. 

Villa - che proprio insieme a William era titolare di una ditta edile - è stato fermato praticamente subito dagli agenti delle Volanti e non ha opposto resistenza all'arresto. Il magistrato di turno, che ha formalizzato l'accusa di omicidio, lo ha interrogato durante la notte in Questura, dove è apparso calmo e tranquillo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in via Meucci, ragazzo ucciso dall’amico dopo una serata tra alcol e droga

MilanoToday è in caricamento